Let's Blog!

Visitatori Totali

dal 01.Gen.2007
Data: 17.Jun.2021
Visitatori: 139.640.802

Chi è online

unfilodi su ravelry

Calcolatori Knitting Online

Lucia Liljegren
Knitting Calculators by Lucia Liljegren

Knitting Daily
Waist Shaping by Knitting Daily

RubaBottoni

rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
rubami
vintage-blogs
Elogio di "un" cotone. Worsted Cotton Blue Sky PDF Stampa E-mail
Scritto da Maria Luisa   
mercoledì 18 aprile 2012
Worsted Cotton Blue Sky Tra me ed il cotone c'è un rapporto travagliato.

Anzi, per dirla tutta, non lo sopporto proprio. E' un'altra di quelle cose, come le stoffine americane (guarda caso di cotone) che un tempo avevo nel negozio di via Buttafava, che tolgono respiro alla lana -e a me-. Vero è che, se avessi avuto in negozio,  come tante mercerie, le maglie della salute in pura lana (i gipunin, in dialetto caratese), mi avrebbero soffocato anche quelle...

Ma tant'è... La brevissima stagione del cotone arriva (sigh) ogni anno e se ne va tanto velocemente, vivaddio, che in pieno agosto già le clienti comprano le Worsted e le Bulky (quando parlo al femminile mi rivolgo alla lana).

Tuttavia ha da passà a nuttata, e così bisogna abbozzare.

E comprare "il" cotone.

Unfilodi in via Buttafava (2003): cotone in vetrina La foto che ho messo a fianco mi sta a ricordare di non fare tanto la schizzinosa, chè, nel lontano maggio 2003, l'apertura di Unfilodi fu proprio contrassegnata dalla presenza massiccia di gomitoli di cotone -e canapa-, nelle grandi vetrine e negli scaffali belli nuovi di via Buttafava.

Nel corso degli anni e nei cambiamenti radicali di rotta, di indirizzo e di scelte dei filati, ho cercato di farmelo in qualche modo piacere, 'sto filato.

Così, mischiato al bambù e alla seta (o alla lana, che è meglio) è più accettabile...

L'unico "puro" cotone che mi sento di elogiare, forse perchè ha delle caratteristiche tattili molto simili alla lana, è il Worsted Cotton Blue Sky Alpacas.

Nei miei vari "giri" per l'orbe terracqueo dei filati, non ho mai trovato niente che gli assomigli.

Amato dai miei clienti vegani, che lo usano al posto della lana, d'inverno, ha tutto un universo di ammiratori e consumatori, gli allergici, soprattutto, ma anche gente che mangia e indossa di tutto e non gli esce manco un rash cutaneo piccolo piccolo.

Lo ama persino mio figlio, che, come mia madre, non sopporta la lana, manco al tatto.

Mia mamma, a dir la verità, non ne sopportava neppure la vista, tant'è che quella che acquistavo di "sfroso", da ragazzina, la nascondevo da mia zia Maria, buon'anima.

Che si prese -mea culpa- pure della "suonata", quando, dopo la sua morte, i figli trovarono sotto il suo letto chili di lana "vergine" (nel senso di non "profanata". Di "vergine" quella "lana" aveva ben poco, acquistata nei bassifondi più impestati ed infestati di... tarme? no, non la volevano, quella schifezza, mica sono sceme, loro!).

A quei tempi avevo già la Luna e Urano nel Leone (anche se sono dell'Acquario)... Anzichè il mare nel cassetto, nascosi e poi trovai un centro di gravità permanente. La lana.

Torniamo al Worsted Cotton -100% cotone organico- che ho fatto un po' desiderare ai suoi adepti, non lo riordinavo da più di un anno...
Lulu in Eyelet Cardigan
I colori? Molti vitaminici, come quelli che ho fotografato per l'articolo, altri soft, come l'azzurro, Sky, del mio Eyelet Cardigan, qui accanto.

La casa madre ha deciso di togliere i colori naturali dalla lista, si sente la mancanza di uno solo di loro, non mi ricordo il nome... quindi non era neanche tanto importante.

La diversità dagli altri suoi simili? Provate a toccare la matassa, anche con gli occhi aperti -non è necessario fare il test alcolemico-... Sembra lana!

E per me è questa la cosa più importante!

Per inciso -e per finire- ho ben tre Eyelet Cardigan fatti con questo filato! Gli unici capi di cotone che indosso volentieri!

p.s. Dimenticavo...Impareggiabile nello Sweet November ...e speriamo che arrivi presto. Cosa? Novembre!


Aggiungi ai preferiti (1161) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 20180 | Stampa

Commenti (5)
1. 19-04-2012 12:48
Concordo pienamente. Io riesco a lavorare la lana anche a 40° sotto il sole, in piena estate. Per il cotone ho sempre avuto difficoltà, eccezzion fatta, guarda caso, per il Worsted della Blue Sky. In effetti sembra lana. E quindi è per quello che mi piace. Però anche i prodotti dellaRosariòs non sono male. Eh, "questione di feeling"....
Registrato
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
2. 19-04-2012 23:07
Sono d'accordo ,amo questo cotone ,ideale in questi gioni , :sigh infatti mi sono precipitata a riordinarlo !! hai ragione Paolaemargherita anche i :grin filati della Rosariòs sono splendidi : :zzz
Registrato
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
3. 20-04-2012 07:23
Filati Rosarios4
Infatti, è anche per merito loro che la stagione del cotone è più sopportabile...
Registrato
lulu
4. 21-04-2012 18:34
Filati Rosarios4
Rinvigorita nel mio amore per il lavoro a maglia dal lavoro che ho finito per me con della lana comprata da unfilodi, ho deciso di farmi un cardigan con le trecce e penso lo farò in questo bel cotone lanato. 
Anche io non amo lavorare il cotone perchè molto spesso è duro da lavorare ed i lavori che vengono sono altrettanto duri. 
Viva la lana e viva il cotone lanato.
Registrato
isileth
5. 04-05-2012 15:31
Filati Rosarios4
Anch'io ho scoperto il piacere di lavorare filati diversi dalla lana grazie ai Rosarios...sono per caso in arrivo rifornimenti? 
Ciao!
Registrato
alesab
Solo gli Utenti Registrati possono scrivere commenti.
Effettua il Login o Registrati.

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright by Arthur Konze
All rights reserved